MaMo gallery Art design - Fuorisalone 2016

MaMo galleria laboratorio sperimentale arti visive
Via Plinio, 46
MILANO

Fuorisalone 2016  Milano   dal 12 al 17 Aprile 

Milano MaMo Galleria Porta Venezia –Città studi  Via Plinio N° 46, all’interno della galleria commerciale, artisti e designer si confrontano in un piccolo spazio all’ insegna della creatività

Curatela: Valeria Modica.

 L’arte visiva in genere approda  e utilizza un’espressione estetica che soddisfa un’esigenza puramente intellettuale.
Il designer prescinde dalla pura funzione estetico-concettuale e dà forma ad un pensiero di oggetto che si configura con la sua componente artistica, e approda al magico mondo del “progetto”, inteso come processo di trasformazione della forma che deve risultare essenzialmente funzionale.

Prodotti realizzati in grande scala soddisfano le esigenze del mercato.
Un’opera d’arte vive la sua unicità, viene creata come pezzo unico, non riproducibile.
Una delle motivazioni che ha spinto la MaMo (galleria-laboratorio sperimentale per le arti visive) a selezionare una piccola realtà legata al mondo del design, è che la stessa lavora da sempre coniugando le due possibilità di espressione: ARTE e DESIGN.

Con il  loro lavoro creativo, delicato e realizzato con materiali leggeri,  gli artisti della MaMo ci riportano all’ idea che le due tematiche, insieme, possono spezzare il filo sottile che lega l’arte visiva al design.

 

Alcune opere esposte. Serie: Nebulosae.

IMERIO ROVELLI, vive ed opera a Bergamo, incentra la sua personale ricerca artistica sulla creazione di oggetti artistici legati al mondo dell' architettura, con rimandi alle correnti del post- moderno e post- industriale. Realizza costruzioni complesse e sperimenta con diversi materiali quali: carta  vetroresina, ceramica e materie plastiche.Nella sua ricerca si intuiscono paesaggi scenografici creati con materiali effimeri, dove prevale essenzialmente l' elemento fluttuante all' insegna della leggerezza. Emerge nel suo lavoro, un senso della realtà illusoria, lasciando trasparire attraverso, la  cauducità e la illusorierietà del mondo contemporaneo. Materiali insoliti strappati al quotidiano si reinventano, acquistando una nuova natura, dove ancora traspare il senso della bellezza, leggerezza ed armonia..

Testo di Valeria Modica.